Loading...

CUOCERE SENZ'ACQUA ED ARROSTIRE SENZA OLI E GRASSI

Cuocere senza aggiunta d'acqua ed arrostire senza oli e grassi, ora si può!

Italiani sempre più salutisti. Il 42% richiede cibi meno grassi, il 53% disposto a spendere di più per alimenti sani. Attraverso il cibo si ricerca sempre più il benessere e anche il modo di cucinare può fare la differenza. 

Il rapporto fra gli italiani e il cibo è sempre più orientato alla ricerca di salute e benessere, ma senza mai rinunciare al gusto e alla ricchezza della nostra tradizione culinaria. Il Rapporto Coop 2016 ci dice per esempio che gli italiani sono i più magri d’Europa, attenti alle etichette, ai prodotti light e ai cibi “senza” (senza sale, senza grassi), mentre le ultime ricerche rivelano che il 42% dei nostri connazionali chiede alla GDO un maggiore assortimento di cibi meno grassi. E per tutto questo gli italiani sono disposti a spendere di più: il 53% si dichiara pronto a pagare un prezzo più alto per cibi ritenuti salutari.

CUOCERE SENZ'ACQUA - cottura al vapore
La cottura al vapore ha conosciuto una notevole diffusione con l’affermarsi di una cultura alimentare più attenta all’aggiunta di grassi e all’esigenza di mettersi a dieta. Ecco alcuni dei vantaggi che si attribuiscono alla cottura al vapore:

1. Il cibo, a differenza dei metodi tradizionali di cottura (bollitura in acqua o cottura in forno) non è a contatto con l’acqua né con grassi aggiunti, necessari per veicolare il calore.

2. Consente sia di cuocere i cibi senza grassi sia di conservare alcune proprietà nutritive che con la bollitura vengono invece perdute (vitamine, sali minerali e proteine essenzialmente).

3. E' particolarmente adatta alle verdure, che invece sono ampiamente penalizzate dalla bollitura e, per la loro natura delicata, necessitano di molti grassi (olio o burro) se cotte tradizionalmente su una cucina a gas o elettrica.

4. E' indicata anche per alimenti delicati come i crostacei, il pesce e il pollo.

5. Preserva, più di altre tipologie di cottura, le caratteristiche organolettiche dei cibi, sia per quanto riguarda la consistenza, sia per quanto riguarda il sapore e il colore (fatta eccezione, come ricordiamo più avanti per alcuni alimenti). Il processo fisico della cottura al vapore, anche se utilizza lo stesso elemento base (l’acqua), differisce quindi notevolmente da quello classico della bollitura. Il vapore acqueo infatti esercita sul cibo l’effetto opposto rispetto a quello che si ha immergendolo in acqua bollente.

6. Riduce al minimo gli odori, ma può esservi una parziale perdita di colore in alcuni alimenti, come le verdure a foglia larga, ragione per cui i tempi di cottura devono essere ridotti al minimo indispensabile.

7. Maggiore facilità nella pulizia degli utensili utilizzati per cucinare; altri metodi di cottura, infatti, per loro natura rendono più impegnativa la pulizia finale di pentole e tegami vari.

ARROSTIRE E GRIGLIARE SENZA OLI E GRASSI
Oli e grassi surriscaldati sono dannosi per la salute perchè le alte temperature alterano la struttura molecolare dei grassi e producono residui tossici per il nostro organismo. Troppi oli e grassi sono nocivi perchè le calorie in eccesso affaticano le funzioni del nostro organismo e sono causa di sovrappeso. Il buon sapore proviene dalla carne e non da oli e grassi che si aggiungono per arrostire. 

La temperatura di cottura è molto importante perché a seconda del livello di temperatura avvengono nei cibi delle trasformazioni dei nutrienti, alcune delle quali desiderabili, altre meno, sia dal punto di vista del gusto che da quello salutistico.
Prima di addentrarci nell'analisi delle temperature di cottura dei cibi, bisogna capire la sostanziale differenza tra la temperatura di cottura intesa come temperatura della sorgente di calore, e la temperatura che l'alimento raggiunge durante la cottura. Dunque, occorre un certo periodo di tempo affinché la superficie dell’alimento raggiunga la temperatura di cottura impostata. Nel frattempo, cosa succede all’interno dell’alimento? L’acqua migra verso la superficie del cibo andando a rimpiazzare quella che sta evaporando, dunque il cibo si disidrata internamente. Il gradiente di umidità, cioè la differenza tra l’umidità in superficie e quella al cuore, è tanto più elevata quanto maggiore è la temperatura di cottura.

LA SOLUZIONE
Considerando questi concetti di rilevante importanza per tutti (e non per pochi), Cookin Italia® propone un prodotto con un coefficiente di rapporto qualità-prezzo elevatissimo, dove le unità di cottura non sono semplicemente pentole, ma un vero sistema di cottura che permette di combinare gli elementi tra loro per cotture a vapore, senz'acqua e senza grassi il tutto a temperatura controllata attraverso dei pomoli dotati di Cooking-control. 

La volontà è di essere competitivi sul mercato, dando ai clienti il prodotto migliore per delle cotture quotidiane perfette, basandosi sui valori della tradizione, sulla qualità e la durata nel tempo associati al design Made in Italy. Contattami in privato per maggiori info. al 3480489444