Loading...

34ª SAGRA DELLE ARANCE: il 29 aprile a Rodi Garganico

L'appuntamento all'insegna del profumo di zagare per festeggiare l'Arancia del Gargano IGP e il Limone Femminello del Gargano IGP, prodotti d’eccellenza dell'oasi agrumaria di Rodi Garganico, Ischitella e Vico del Gargano. 

Sulla costa adriatica non ci sono agrumi, con un’unica eccezione: il Gargano. 
Non si tratta di un esperimento bizzarro, ma di un esempio importante di agricoltura storica, risultato di intelligenti scelte agronomiche in perfetta armonia con la vocazione, il clima e il terreno di questa felice nicchia ambientale. Gli agrumeti del Gargano rappresentano l’identità culturale di interi paesi. 
Rodi è ancora il paese dei limoni, Vico e Ischitella sono ancora i paesi delle arance. Gli agrumi qui maturano tutto l’anno: a Natale ci sono le Durette, ad aprile-maggio le arance Bionde (che si possono mangiare fresche fino a settembre).Il melangolo è un’arancia di pezzatura medio-piccola, ha un colore rosso intenso e lucente, buccia sottilissima, polpa croccante e succo modesto ma tendente al dolce (agrodolce). Il Biondo del Gargano matura tra aprile e maggio, conservandosi dolce e succoso sull’albero fino a settembre. La Duretta del Gargano matura a Natale, è praticamente priva di semi e ha una polpa dura e croccante: il Femminello del Gargano è la varietà di limone più antica d’Italia e si trova in tre tipologie.