Loading...

Le nuove Stelle Michelin 2019: sono 10 i Tristellati

Arriva la decima terza stella italiana: Mario Uliassi dell’Uliassi di Senigallia. Qui in foto.

Attesa delusa però per Carlo Cracco che non prende la stella in Galleria a Milano. Antonino Cannavacciuolo invece «pigliatutto» con una stella per ciascuno dei suoi bistrot di Torino e Novara.

ECCO LE NUOVE STELLE (assegnazione 1 stella)
29 nuovi stellati, tantissime novità.
1. Confusion Lounge ad Arzachena,
2. St. George by Heinz Beck a Taormina, 
3. Quafiz a Santa Cristina di Aspromonte, 
4.
Due Camini a Savelletri
5.
Bros a Lecce
6. Caracol a Napoli, 
7.
Vitantonio Lombardo a Matera
8. Locanda Severino a Caggiano, 
9. Casa Iozzia a Vitorchiano, 
10. Danilo Ciavattini a Viterbo, 
11. Moma a Roma, 
12. La Tenda Rossa a Cerbaia, 
13. Al 43 a Lucignano 
14. Giglio a Lucca, 
15. Abocar Due Cucine a Rimini, 
16. Harry’s Piccolo a Trieste, 
17. Stube Hermitage a Madonna di Campiglio, 
18. In Viaggio-Claudio Melis a Bolzano, 
19. Astra a Collepietra, 
20. Degusto Cuisine a San Bonifacio, 
21. 12 Apostoli a Verona, 
22. Materia a Cernobbio, 
23. Sedicesimo Secolo a Orzinuovi, 
24. Spazio 7 a Torino, 
25. Carignano a Torino, 
26. Locanda Sant Uffizio-Enrico Bartolini a Coccaro, 
27. Cannavacciuolo Caffe Bistrot - Novara che a Torino. 
28. Cannavacciuolo Caffe Bistrot - Torino
29. Sapio a Catania,

I PREMI SPECIALI
I premi speciali sono andati a Locanda Devetak di Savogna d’Isonzo (migliore Bib Gourmand), Barbara Manoni di Casa Perbellini a Verona (migliore servizio in sala), La Bottega del 30 a Castelnuovo Berardenga (qualita nel tempo), Emanuele Petrosino de I Portici a Bologna  (
migliore chef giovane). Sempre inseguendo l’effetto sorpresa, già annunciata la sede della presentazione della Rossa 2020: il prossimo autunno si va a Piacenza mentre nella primavera successiva a Parma – Capitale europea della Cultura 2020  – ci sarà un evento spettacolare firmato Michelin.

PERDONO LA STELLA
1. Perdono la stella Ilario Vinciguerra (Gallarate, Varese), 
2. Stazione di Posta (Roma), 
3. Antonello Colonna (Roma), 
4. Antica Osteria del Cameli (Ambivere, Bergamo),
5. La Conghiglia (Arma di Taggia, Imola), 
6. San Giorgio (Cervo, Imola), 
7. Emilio (Fermo), 
8. La Clusaz (Gignod, Aosta), 
9. Castel Fragsburg (Freiberg, Merano), 
10. Armani (Milano), 
11. Magnolia (Roma), 
12. Dopolavoro (Venezia) di Giancarlo Perbellini.