Loading...

ORECCHIETTE ALLE CIME DI RAPA

Diamo un occhio alle nostre prelibate ricette

Le orecchiette oggi sono un tipo di pasta tipico della regione Puglia, la cui forma è approssimativamente quella di piccole orecchie, da cui deriva appunto il nome. Vennero diffuse in Puglia tra il XII e il XIII secolo. Si pensa, secondo studiosi di enogastronomia pugliese, che le orecchiette siano nate nel territorio di Sannicandro di Bari, durante la dominazione normanno-sveva, tra il XII e il XIII secolo. Altri studiosi, invece, indicano l'origine in Provenza, dove nel Medioevo si produceva una pasta secca (crosets) che nella forma richiama un po’ l’orecchietta. In termine dialettale barese sono "L strasc'nat", termine che nasce proprio dal metodo di creazione con cui la pasta prende forma quando viene strascinata sul tavolo di lavoro. Nel barese le orecchiette vengono cotte principalmente con le cime di rapa (piatto tipico particolare), con i cavolfiori, broccoli e altre verdure, particolari sono anche le orecchiette al ragù rosso. Con i piatti baresi cambia la dimensione delle orecchiette, sono preferibili più grandi quelle cotte con le verdure e molto più piccole quelle cotte con il ragù a sua volta tipico piatto domenicale sulle tavole baresi. 

INGREDIENTI
- 100 ml di acqua
- 400 gr. di semola di grano duro rimacinata
- cime di rapa q.b.
- sale

PREPARAZIONE
1. Sistemate sulla spianatoia la semola e il sale nella classica forma a fontana.

2. Al centro versate l'acqua tiepida e impastate fino a ottenere una pasta soda e liscia. 

3. Staccate un pezzo di pasta e stendetelo con le mani fino ad ottenere un cilindro spesso circa 7-8 mm. 

4. Tagliatelo a pezzetti lunghi circa 1 cm. e con la punta arrotondata di un coltello trascinate ogni pezzetto di pasta sulla spianatoia in modo che la pasta si curvi assumendo la forma di una conchiglia.

5. Appoggiate ogni conchiglia sulla punta del pollice e rovesciatela all'indietro per ottenere le orecchiette. 

6. Sistemate le orecchiette su un telo pulito o sulla stessa spianatoia per fa si che si asciughino.

7. Cucinatele in acqua bollente salata fino a quando non salgono a galla, con le cime di rapa. 

8. Scolatele e conditele con le classiche cime di rapa o con il ragù.